DEMOCRITO AVEVA RAGIONE?

 organizza un incontro sul tema della fisica astroparticellare

 “DEMOCRITO AVEVA RAGIONE?

che si terrà  il 27 e il 28 Febbraio

presso il Palazzo del Capitano del Popolo di Orvieto.

OrvietoScienza è un appuntamento annuale, nel quale si cerca di potenziare la diffusione della scienza all’interno e fuori della scuola.

L’incontro si svolgerà in due giornate dedicate ai rapporti tra scuola, scienza e società nella cornice della bella  città medievale di Orvieto.

Tema di quest'anno sarà la fisica astroparticellare, argomento di grande attualità, anche alla luce della recente scoperta del bosone di Higgs. La ricerca pura svolta in questo campo prosegue idealmente l'investigazione della natura, guidata dalla pura curiosità, iniziata 24 secoli fa con i filosofi milesi, ma non va dimenticato che le sue ricadute tecnologiche sono sempre entrate rapidamente anche nella nostra vita quotidiana, basti pensare alla diagnostica per immagini in medicina o al world wide web, inventato proprio al CERN negli anni '80.

 

Di entrambi questi aspetti si parlerà a OrvietoScienza 2015 insieme agli attori di questa bella avventura e storia di successo della scienza internazionale che, grazie alla collaborazione con l'INFN, potranno dialogare direttamente con gli studenti e con il pubblico. Il primo tavolo di discussione verterà sulla ricerca di base e le sue applicazioni; è poi previsto un tavolo di giovani ricercatori che presenteranno LHC del CERN, mentre il terzo tavolo di discussione aprirà una finestra sul futuro, illustrando le sfide aperte.

 

OrvietoScienza è rivolta alla scuola ma nella scuola trae anche l'origine. Gli studenti sono stati impegnati negli ultimi mesi in una serie di attività laboratoriali per arrivare all'appuntamento motivati, preparati, protagonisti. L'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare” ci ha accompagnato nel percorso: un gruppo di fisici ha portato a Orvieto un apparato sperimentale che ha permesso agli studenti di fare misurazioni di flusso di raggi cosmici e li ha successivamente accolti nella loro sede dei Laboratori Nazionali di Frascati

Con l’occasione OrvietoScienza ha organizzato tre concorsi, i cui vincitori saranno premiati nella giornata del 28 Febbraio: per il migliore documentario scientifico breve (La scienza si mette in corto) e per la migliore foto naturalistica/scientifica (Uno scatto di scienza). Sono concorsi che si rivolgono a studenti e non solo, la cui giuria sarà composta da esperti nel campo della divulgazione scientifica e nella creazione di documentari scientifici e della fotografia. Un nuovo concorso che vede la luce quest'anno è invece rivolto specificamente agli studenti: #dilloagalileo chiederà di cimentarsi nella stesura di un breve articolo di divulgazione scientifica.

L’evento si rivolge in particolare agli studenti ed ai docenti, ma è aperto anche ad un pubblico non scolastico. In particolare sono invitati tutti i genitori degli alunni dell’Istituto, tanto più coloro i cui figli hanno partecipato attivamente all’iniziativa frequentando i laboratori pomeridiani di OrvietoScienza.

Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito http://orvietoscienza.majoranaorvieto.org/.